Vivete da animali terreni consapevoli. In sintonia con il corpo e con la vita, con la Natura e con la Terra. Vivete da animali terreni consapevoli. Consapevoli di essere un fenomeno naturale ed una parte della Natura e della Terra, come tutti gli altri esseri viventi. Vivete da animali terreni consapevoli. Consapevoli della realtà naturale della vita e della morte, della naturale precarietà dell' esistenza e dell' assoluta estraneità degli altri. Vivete da animali terreni consapevoli. Seguite sempre i ritmi della Natura e della Terra e prendete dalla Natura e dalla Terra solo ciò che vi è necessario, consumando solo ciò di cui il vostro corpo ha bisogno per stare bene: cibo e acqua q.b., aria pura da respirare, una sana attività fisica e sessuale, un’ esistenza legata ai ritmi circadiani, otto ore per notte di sonno. Vivete da animali terreni consapevoli. Il corpo è la grande ragione. Esso non dice IO. Esso fa IO. C'è più verità nel corpo che in tutte le religioni e le filosofie della Terra. Vivete da animali terreni consapevoli. Trattate tutti gli esseri viventi con rispetto. Tra gli esemplari della specie Homo Sapiens trattate con rispetto solo quelli che trattano con rispetto voi e tutti gli esseri viventi. Vivete da animali terreni consapevoli. Il senso della vita è la vita e non esiste alcun "senso della vita" al di fuori della vita stessa. Vivete da animali terreni consapevoli. AUT AUT. O la Vita, la Natura e la Terra come valore. O il denaro e dio come valore. AUT AUT. O una società sana che ha la Vita, la Natura e la Terra come valore, che tuteli la Vita, la Natura e la Terra. O una società malata che ha il denaro e dio come valore, che distruggerà la Vita, la Natura e la Terra. Vivete da animali terreni consapevoli. In sintonia con il corpo e con la vita, con la Natura e con la Terra. Vivete da animali terreni consapevoli. Consapevoli di essere un fenomeno naturale ed una parte della Natura e della Terra, come tutti gli altri esseri viventi. Vivete da animali terreni consapevoli. Consapevoli della realtà naturale della vita e della morte, della naturale precarietà dell' esistenza e dell' assoluta estraneità degli altri. Vivete da animali terreni consapevoli. Seguite sempre i ritmi della Natura e della Terra e prendete dalla Natura e dalla Terra solo ciò che vi è necessario, consumando solo ciò di cui il vostro corpo ha bisogno per stare bene: cibo e acqua q.b., aria pura da respirare, una sana attività fisica e sessuale, un’ esistenza legata ai ritmi circadiani, otto ore per notte di sonno. Vivete da animali terreni consapevoli. Il corpo è la grande ragione. Esso non dice IO. Esso fa IO. C'è più verità nel corpo che in tutte le religioni e le filosofie della Terra. Vivete da animali terreni consapevoli. Trattate tutti gli esseri viventi con rispetto. Tra gli esemplari della specie Homo Sapiens trattate con rispetto solo quelli che trattano con rispetto voi e tutti gli esseri viventi. Vivete da animali terreni consapevoli. Il senso della vita è la vita e non esiste alcun "senso della vita" al di fuori della vita stessa. Vivete da animali terreni consapevoli. AUT AUT. O la Vita, la Natura e la Terra come valore. O il denaro e dio come valore. AUT AUT. O una società sana che ha la Vita, la Natura e la Terra come valore, che tuteli la Vita, la Natura e la Terra. O una società malata che ha il denaro e dio come valore, che distruggerà la Vita, la Natura e la Terra. Giamba2016 | Il Cannocchiale blog
.
Annunci online

Giamba2016
"Animale terreno consapevole" e/o "Genus fictus natura et historia" e/o "Io sono una forza del passato solo nella tradizione è il mio amore" sono tre modi diversi di dire la stessa cosa


Julius Evola


3 ottobre 2020

Si lascino pure gli uomini del nostro tempo alle loro "verità" e ad un unica cosa si badi: tenersi in piedi in un mondo di rovine.





Restare distanti e lontani, per classe, per stile e per sangue, dal fantasmagorico scintillio di specchietti per le allodole di una società mostruosa, ridicola, degenerata, aberrante, contro natura. 

Una società disperata, oramai alla fine.
 
La discesa della società moderna nel baratro della dissoluzione è un male necessario per cui si deve passare: senza fingere, senza assumere modelli comportamentali estranei, ma restando distanti e lontani, per classe, per stile e per sangue.

Conta solo il silenzioso tener fermo di pochi, la cui presenza impassibile da convitati di pietra serva a creare nuovi rapporti, nuove distanze, nuovi valori a costruire un polo il quale, se di certo non impedirà a questo mondo di deviati di essere quello che è, varrà però a trasmettere a qualcuno la sensazione della verità - sensazione, che potrà fors' anche essere principio invisibile di qualche crisi liberatrice.

'Lo 'stile' che deve guadagnar risalto è quello di chi si tiene sulle posizioni di fedeltà a se stesso e ad un' idea,in una raccolta intensità, in una repulsione per ogni compromesso, in un impegno totale che si deve manifestare non solo nella lotta politica ma anche in ogni espressione dell' esistenza.

E oggi, in fondo, le condizioni sono migliori, perchè non esistono equivoci e basta guardare d'intorno, dalla piazza fino al Parlamento, perchè le vocazioni siano messe alla prova e si abbia, netta, la misura di ciò che noi non dobbiamo essere.

Di fronte ad un mondo di poltiglia il cui principio è: 'Chi te lo fa fare' oppure: "Prima viene lo stomaco, la pelle (la malapartiana 'pelle'!) e poi la morale" o ancora: "Questi non son tempi in cui ci si possa permettere il lusso di avere un carattere", o infine:"Ho famiglia", si sappia opporre un chiaro e fermo: "Noi non possiamo fare altrimenti, questa è la nostra vita, questo il nostro essere".

Si lascino pure gli uomini del nostro tempo parlare, con maggiore o minore sufficienza e improntitudine, di anacronismo e di antistoria.

Li si lascino alle loro "verità" e ad' unica cosa si badi: a tenersi in piedi in un mondo di rovine, e a rendere ben visibili i valori della verità, della realtà e della Tradizione, a chi oggi non vuole il "questo" e cerca confusamente "l' altro".

SUSSIDIO PEDAGOGICO NUMERO UNO

La società moderna è una foresta pietrificata in cui i pochissimi che possiedono tutta la ricchezza, ossessionati dal tenere alti i loro profitti, quindi dalla necessità di tenere alti consumi, produzione, fatturato e PIL

bloccano e paralizzano l' energia di tutti gli altri, impedendogli di esprimerla in modo sano e naturale, diffondendo e propagando tra tutti gli altri l' ossessione per i consumi, la produzione, il fatturato e il PIL,

che è necessaria a tenere alti i loro profitti,

per poi controllare ed usare quell' energia, a cui è stato impedito di esprimersi in modo sano e naturale,

per tenere alti i loro profitti,

indirizzandola a produrre e/o a vendere oggetti e/o servizi inutili o addirittura nocivi alla salute per guadagnare soldi con cui comprare oggetti e/o servizi inutili o addirittura nocivi alla salute,

cioè verso una frenetica attività di consumo e produzione che peggiorerà la salute del corpo e la qualità della vita di milioni di esemplari della specie Homo Sapiens Sapiens, nonchè le condizioni ambientali del pianeta Terra,

e migliorerà solo i profitti dei pochissimi che possiedono tutta la ricchezza,, che naturalmente ed ovviamente aumentano in modo direttamente proporzionale alll' aumento dei consumi e della produzione, del fatturato e del PIL,

visto e considerato che tutte le banche e tutte le imprese sono in mano loro.

La conseguenza è che l' energia di milioni di esemplari della specie Homo Sapiens Sapiens, che non può più essere espressa in modo sano e naturale e vissuta in modo quotidiano e costruttivo,

perchè è stata bloccata e paralizzata da quell' ossessione, che viene diffusa e propagata da quei pochissimi tra tutti gli altri, usando i mass media tutti in mano loro,

resta sotto, repressa e sotterranea,

e riemerge ogni tanto scatenandosi violentemente nelle maniere più disparate, ma sempre e comunque in modo distruttivo.

Si lascino dunque gli uomini del nostro tempo alle loro "verità", alle loro energie bloccate, paralizzate ed indirizzate verso il consumo e la produzione,

ed ai loro necessari ed inevitabili scoppi violenti di energia, che si scateneranno violentemente e quotidianamente, nelle maniere più disparate, ma sempre e comunque in modo distruttivo.

e ad un unica cosa si badi: tenersi in piedi in un mondo di rovine.

Restare distanti e lontani, per classe, per stile e per sangue, dal fantasmagorico scintillio di specchietti per le allodole di una società mostruosa, ridicola, degenerata, aberrante, contro natura.

Una società disperata, oramai alla fine.
La discesa della società moderna nel baratro della dissoluzione è un male necessario per cui si deve passare: senza fingere, senza assumere modelli comportamentali estranei, ma restando distanti e lontani, per classe, per stile e per sangue.

Conta solo il silenzioso tener fermo di pochi, la cui presenza impassibile da convitati di pietra serva a creare nuovi rapporti, nuove distanze, nuovi valori a costruire un polo il quale, se di certo non impedirà a questo mondo di deviati di essere quello che è, varrà però a trasmettere a qualcuno la sensazione della verità - sensazione, che potrà fors' anche essere principio invisibile di qualche crisi liberatrice.

'Lo 'stile' che deve guadagnar risalto è quello di chi si tiene sulle posizioni di fedeltà a se stesso e ad un' idea,in una raccolta intensità, in una repulsione per ogni compromesso, in un impegno totale che si deve manifestare non solo nella lotta politica ma anche in ogni espressione dell' esistenza.

E oggi, in fondo, le condizioni sono migliori, perchè non esistono equivoci e basta guardare d'intorno, dalla piazza fino al Parlamento, perchè le vocazioni siano messe alla prova e si abbia, netta, la misura di ciò che noi non dobbiamo essere.

Di fronte ad un mondo di poltiglia il cui principio è: 'Chi te lo fa fare' oppure: "Prima viene lo stomaco, la pelle (la malapartiana 'pelle'!) e poi la morale" o ancora: "Questi non son tempi in cui ci si possa permettere il lusso di avere un carattere", o infine:"Ho famiglia", si sappia opporre un chiaro e fermo: "Noi non possiamo fare altrimenti, questa è la nostra vita, questo il nostro essere".

Si lascino pure gli uomini del nostro tempo parlare, con maggiore o minore sufficienza e improntitudine, di anacronismo e di antistoria.

Li si lascino alle loro "verità" e ad' unica cosa si badi: a tenersi in piedi in un mondo di rovine, e a rendere ben visibili i valori della verità, della realtà e della Tradizione, a chi oggi non vuole il "questo" e cerca confusamente "l' altro".

SUSSIDIO PEDAGOGICO AUDIOVISIVO NUMERO UNO

Intervista a Julius Evola

https://www.youtube.com/watch?v=GDt7e_U6j08

SUSSIDIO PEDAGOGICO AUDIOVISIVO NUMERO DUE

Addio - Francesco Guccini

https://www.youtube.com/watch?v=Th_X39BaBpc

Nell'anno Novantanove di nostra vita
io Francesco Guccini eterno studente
perché la materia di studio sarebbe infinita
e soprattutto perché so di non sapere niente
io chierico vagante bandito di strada
io non artista solo piccolo baccelliere
perché per colpa d'altri vada come vada
a volte mi vergogno di fare il mio mestiere.

Io dico addio a tutte le vostre cazzate infinite
a riflettori e paillettes delle televisioni
alle urla scomposte di politicanti professionisti
a quelle vostre glorie vuote da coglioni
e dico addio al mondo inventato del villaggio globale
alle diete per mantenersi in forma smagliante
a chi parla sempre di un futuro trionfale
e ad ogni impresa di questo secolo trionfante.

Alle magie di moda delle religioni orientali
che da noi nascondono soltanto vuoti di pensiero
ai personaggi cicaleggianti dei talk-show
che squittiscono ad ogni ora un nuovo "vero"
alle futilità pettegole sui calciatori miliardari
alle loro modelle senza umanità
alle sempiterne belle in gara sui calendari
a chi dimentica o ignora l'umiltà.

Io figlio d'una casalinga e di un impiegato
cresciuto fra i saggi ignoranti di montagna
che sapevano Dante a memoria e improvvisavano di poesia
io tirato su a castagne ed ad erba spagna
io sempre un momento fa campagnolo inurbato
due soldi d'elementari ed uno d'università
ma sempre il pensiero a quel paese mai scordato
dove ritrovo anche oggi quattro soldi di civiltà.

Io dico addio a chi si nasconde con protervia dietro a un dito
a chi non sceglie non prende parte non si sbilancia
o sceglie a caso per i tiramenti del momento
curando però sempre di riempirsi la pancia
e dico addio alle commedie tragiche dei sepolcri imbiancati
ai ceroni ed ai parrucchini per signore
alle lampade e tinture degli eterni non invecchiati.

Al mondo fatto di ruffiani e di puttane a ore
a chi si dichiara di sinistra e democratico
però è amico di tutti perché non si sa mai
e poi anche chi è di destra ha i suoi pregi e gli è simpatico
ed è anche fondamentalista per evitare guai
a questo orizzonte di affaristi e d'imbroglioni
fatto di nebbia pieno di sembrare
ricolmo di nani ballerine e canzoni
di lotterie l'unica fede il cui sperare.

Nell'anno Novantanove di nostra vita
io giullare da niente ma indignato
anch'io qui canto con parola sfinita
con un ruggito che diventa belato
ma a te dedico queste parole da poco
che sottendono solo un vizio antico
sperando però che tu non le prenda come un gioco
tu ipocrita uditore mio simile mio amico.


SUSSIDIO PEDAGOGICO NUMERO UNO

Dio e Denaro non esistono, e, conseguentemente, non esiste la comunità, che è sempre e comunque una mafia, creata da quelli che hanno inventato Dio e Denaro, per usare comunità-mafia, Dio e Denaro per controllare, sottomettere e sfruttare tutti gli altri.

L'annichilimento dell' ego, dell'identità, della sintonia con la Natura e con la Terra, della cultura, della storia, delle tradizioni, dei valori, della salute psico-fisica, dell' orgoglio, della dignità e della libertà dell' individuo sono tecniche che accomunano cristianesimo e consumismo

che operano ambedue per trasformare esemplari della specie Homo Sapiens Sapiens nati sani, forti e liberi in miti e docili pecorelle omologate nel gregge - comunità, che sarà facilissimo portare a tosare per far lana per il padrone.

Divieni ciò che sei.

Ogni obbedienza
è un tradimento
della propria autenticità e della propria identità.

Chi può non obbedisce e chi obbedisce non può.

L' oltreuomo può
esprime la sua autenticità e la sua identità
e non obbedisce ad alcuno.

Dice: "Diminuendo l'egoismo, l'ego e l'orgoglio in un individuo lo si migliora !".

Dico: "L'egoismo, l'ego e l'orgoglio sono le componenti più sane di un individuo. Se glieli togli non solo lo peggiori, ma lo annichilisci.

E infatti la criminalizzazione di tutto quello che c'è di più sano di un individuo, cioè l'egoismo, la sana e naturale soddisfazione degli istinti naturali, l' ego e l'orgoglio sono la componente fondamentale di ogni visione comunitario - mafiosa della vita,

che ha sempre come riferimento il delirio contro natura e contro la vita chiamato "cristianesimo",

che è sempre e comunque al servizio dei pochissimi che possiedono tutta la ricchezza e tutto il potere in ogni società umana esistita nella storia,

ed usa quella criminalizzazione per annichilire l'individuo, trasformando esemplari della specie Homo Sapiens Sapiens nati sani, forti e liberi, che è impossibile controllare, sottomettere, sfruttare ed usare,

in docili e miti pecorelle omologate nel gregge da portare a tosare per far lana per il padrone,

cioè in nullità che è facilissimo controllare, sottomettere, sfruttare ed usare per i pochissimi che possiedono tutta la ricchezza e tutto il potere in ogni società umana esistita nella storia.

L'unica realtà che esiste è l'individuo.
La cosiddetta "comunità"
è un'invenzione di ricchi e potenti,
ed è sempre e comunque una mafia,
creata da ricchi e potenti
per annichilire gli individui,
trasformando esemplari della specie Homo Sapiens Sapiens
nati sani, forti e liberi,
che è impossibile controllare, sottomettere, sfruttare ed usare
in docili e miti pecorelle omologate nel gregge
da portare a tosare per far lana per il padrone,
cioè in nullità
che è facilissimo controllare, sottomettere, sfruttare ed usare
per i pochissimi
che possiedono tutta la ricchezza e tutto il potere
in ogni società umana esistita nella storia.

P.S.

Scrivo quanto sopra non solo consapevole delle violente azioni intimidatorie che riceverò dalle comunità mafiose, ma con l'intento di provocarle ed esasperarle,

in guisa tale da farle manifestare con una tale violenza da spazzare via una volta per tutte l' immagine falsa e fuorviante della "comunità" come unione dei deboli per contrapporsi a ricchi e potenti,

e mostrare la sua vera natura di "comunità mafiosa" creata da ricchi e potenti,

cioè dai pochissimi che da sempre possiedono tutta la ricchezza e tutto il potere in ogni società umana esistita nella storia,

per annichilire gli individui, trasformare esemplari della specie Homo Sapiens Sapiens nati sani, forti e liberi, che è impossibile controllare, sottomettere, sfruttare ed usare

in docili e miti pecorelle omologate nel gregge da portare a tosare per far lana per il padrone,

cioè in nullità che è facilissimo controllare, sottomettere, sfruttare ed usare per i pochissimi che possiedono tutta la ricchezza e tutto il potere in ogni società umana esistita nella storia.

P.P.S.

A seguire una serie di sussidi pedagogici in cui spiego in modo dettagliato ed esaustivo le tecniche usate da consumismo e cristianesimo, diverse tra loro, ma finalizzate alo stesso obiettivo:

L'annichilimento dell' ego, dell'identità, della cultura, della storia, delle tradizioni, dei valori, del' orgoglio, della dignità e della libertà dell 'individuo sono tecniche che accomunano cristianesimo e consumismo,

che operano ambedue per trasformare esemplari della specie Homo Sapiens Sapiens nati sani, forti e liberi in miti e docili pecorelle omologate nel gregge - comunità, che sarà facilissimo portare a tosare per far lana per il padrone.

SUSSIDIO PEDAGOGICO NUMERO DUE

"La diseducazione cristiana"

ovverossia

"Come ti rovino il pupo creando in lui sensi di colpa per permettere ai pochissimi che hanno tutta la ricchezza e tutto il potere di avere a disposizione un adulto da rendere facilmente servo, schiavo e puttana"

Pensate per un attimo ad un cucciolo di Homo Sapiens Sapiens appena nato.

Prende il latte dalla mamma, viene lavato e pulito, dorme e sta tranquillo.

Appena ha fame e/o è si sente sporco comincia ad urlare con una violenza inaudita per richiamare l' attenzione, in guisa tale che qualcuno si occupi di lui, lo lavi e gli dia da mangiare.

Avete mai visto un cucciolo di Homo Sapiens Sapiens appena nato che piange per richiamare l'attenzione perchè ha fame o è sporco ?

Ha dentro la stessa energia di un' eruzione vulcanica, di un terremoto, di uno tsunami.

Ma basta lavarlo e sfamarlo e diventa calmo, tranquillo, sereno.

Avete mai visto un cucciolo di Homo Sapiens Sapiens appena nato che divide la tetta della mamma con un altro bambino ?

No eh...

Avete mai visto un cucciolo di Homo Sapiens Sapiens appena nato che piange ed urla perchè il suo vicino di culla ha fame o è sporco ?
No eh...

Il cucciolo di Homo Sapiens Sapiens appena nato, così come tutti i cuccioli di tutti gli esseri viventi, è guidato dal suo istinto di sopravvivenza, un sano e naturale egoismo che lo spinge ad occuparsi solo e soltanto della sua sopravvivenza individuale.

Nel cucciolo di Homo Sapiens Sapiens appena nato c'è già in nuce l' adulto sano, forte e libero, guidato dal suo istinto di sopravvivenza, dotato di un sano e naturale egoismo e di sani istinti naturali, che si occuperà solo e soltanto

in primis della sua sopravvivenza individuale e in secundis della sua riproduzione, accoppiandosi con un esemplare dell' altro sesso della stessa specie, per generare cuccioli che poi accudirà per aumentare le probabilità di permanenza del suo corredo genetico sulla Terra.

Nel cucciolo di Homo Sapiens Sapiens appena nato c'è già l'adulto sano, forte e libero, sanamente e naturalmente egoista, in possesso di tutti i sani istinti naturali, dotato di autostima ed autonomia, dotato di una fortissima identità individuale, di dignità e amore per la libertà.

Ma gli esemplari adulti della specie Homo Sapiens Sapiens sani, forti e liberi, dotati di autostima ed autonomia, sanamente e naturalmente egoisti, in possesso di tutti i sani istinti naturali, dotati di una fortissima identità individuale, di dignità e di amore per la libertà,

fanno di tutto per difendere e sanno difendere la loro dignità e la loro libertà, fanno di tutto per difendere e sanno difendere i loro diritti individuali all' interno della società umana, e non possono essere sottomessi, controllati, usati e sfruttati.

Ma gli esemplari adulti della specie Homo Sapiens Sapiens sani, forti e liberi, dotati di autostima ed autonomia, sanamente e naturalmente egoisti, in possesso di tutti i sani istinti naturali, dotati di una fortissima identità individuale, di dignità e di amore per la libertà,

che fanno di tutto per difendere e sanno difendere la loro dignità e la loro libertà, che fanno di tutto per difendere e sanno difendere i loro diritti individuali all' interno della società umana,

sono un pericolo gravissimo per una società umana ingiusta, cioè per tutte le società umane finora esistite, in cui pochissimi hanno tutto il denaro e tutto il potere, e controllano, usano e sfruttano tutti gli altri usando la loro ricchezza ed il loro potere.

I pochissimi che hanno tutto il denaro e tutto il potere in una società umana ingiusta, 'nzomma in tutte le società umane finora esistite, hanno bisogno di sudditi, di servi, schiavi e puttane,

non di uomini sani, forti e liberi, sanamente e naturalmente egoisti, in possesso di tutti i sani istinti naturali, dotati di autostima ed autonomia, dotati di una fortissima identità individuale, che sanno difendere la loro dignità e la loro libertà, che sanno difendere i loro diritti individuali all' interno della società umana.

Ne consegue che ricchi e potenti, quei pochissimi che possiedono tutta la ricchezza e tutto il potere in una società umana ingiusta, devono impedire in ogni modo che un cucciolo di Homo Sapiens Sapiens sano, forte e libero, guidato dal suo istinto di sopravvivenza, dotato di un sano e naturale egoismo e in possesso di tutti i sani istinti naturali, che si occupa solo e soltanto della sua sopravvivenza individuale,

diventi naturalmente e necessariamente un adulto sano, forte e libero, guidato dal suo istinto di sopravvivenza, dotato di un sano e naturale egoismo e in possesso di tutti i sani istinti naturali,

che si occupa solo e soltanto della sua sopravvivenza individuale, guidato dal suo sano e naturale egoismo, e della sua riproduzione, accoppiandosi con un esemplare del'altro sesso della stessa specie per generare cuccioli e poi accudirli per aumentare le probabilità di permanenza sulla Terra del suo corredo genetico.

Ricchi e potenti, quei pochissimi che possiedono tutta la ricchezza e tutto il potere in una società umana devono dunque impedire in ogni modo che un cucciolo di Homo Sapiens Sapiens, guidato dal suo istinto di sopravvivenza, dotato di un sano e naturale egoismo e in possesso di tutti i sani istinti naturali,
portato ad occuparsi solo e soltanto della sua sopravvivenza individuale,

diventi naturalmente e necessariamente un esemplare adulto della specie Homo Sapiens Sapiens forte, sano e libero, sanamente e naturalmente egoista, in possesso di tutti i sani istinti naturali, dotato di autostima ed autonomia, dotato di una fortissima identità individuale, che sa difendere la sua dignità e la sua libertà, che sa difendere i suoi diritti individuali all' interno della società umana,

perchè quell' esemplare adulto sano, forte e libero è un pericolo gravissimo
per una società umana in cui pochissimi hanno tutto il denaro e tutto il potere, e controllano, usano e sfruttano tutti gli altri usando la loro ricchezza ed il loro potere.

Ricchi e potenti devono dunque inventarsi qualcosa che interrompa quel naturale e necessario processo di evoluzione che porta un cucciolo di Homo Sapiens Sapiens guidato dal suo istinto di sopravvivenza, dotato di un sano e naturale egoismo e in possesso di tutti i sani istinti naturali, portato ad occuparsi solo e soltanto della sua sopravvivenza individuale,

a divenire naturalmente e necessariamente un esemplare adulto della specie Homo Sapiens Sapiens sano, forte e libero, sanamente e naturalmente egoista, in possesso di tutti i sani istinti naturali, dotato di autostima ed autonomia, dotato di una fortissima identità individuale, che sappia difendere la sua dignità e la sua libertà, che sappia difendere i suoi diritti individuali all' interno della società umana,

perchè quell' esemplare adulto sano, forte e libero è un pericolo gravissimo per una società umana ingiusta, una società umana in cui pochissimi hanno tutto il denaro e tutto il potere, e controllano, usano e sfruttano tutti gli altri usando la loro ricchezza ed il loro potere.

A questo scopo viene inventato il delirio contro natura e contro la vita chiamato "cristianesimo", una visione della vita folle e delirante, contro natura e contro la vita, che ha come modello di riferimento un matto scemo che delirava di essere figlio di un presunto ed ipotetico "dio" (sic...), morto in croce tra immani sofferenze, che i cristiani appendono in tutte le loro chiese e portano appeso al collo,

il quale millantava l'esistenza di un presunto ed ipotetico "amore per il prossimo", cioè un presunto ed ipotetico interesse di ogni esemplare della specie Homo Sapiens Sapiens per ogni altro esemplare della specie Homo Sapiens Sapiens, inesistente in natura e nella realtà.

A questo scopo viene inventato il delirio contro natura e contro la vita chiamato "cristianesimo", una visione della vita folle e delirante che esalta la sofferenza ed il dolore,

una visione della vita folle e delirante contro natura e contro la vita, perchè esalta la sofferenza ed il dolore,

che sono in realtà semplicemente il segnale che la Natura lancia al corpo di ogni essere vivente per indicare tutto ciò che si deve evitare, perchè è contrario alla salute del corpo ed alla sopravvivenza, e che naturalmente e legittimamente tutti gli esseri viventi cercano in ogni modo di evitare,

una visione della vita folle e delirante contro natura e contro la vita, perchè condanna il godimento, la gioia e la felicità,

che nascono dalla soddisfazione dei sani istinti naturali e che sono semplicemente il segnale che la Natura lancia al corpo di ogni essere vivente per indicare tutto ciò che si deve ricercare, perchè è favorevole alla salute del corpo ed alla sopravvivenza, e che naturalmente e legittimamente tutti gli esseri viventi cercano ed agognano.

A questo scopo viene inventato il delirio contro natura e contro la vita chiamato "cristianesimo", una visione della vita folle e delirante che inventa il cosiddetto "amore per il prossimo",

cioè un presunto ed ipotetico interesse di ogni esemplare della specie Homo Sapiens Sapiens per ogni altro esemplare della specie Homo Sapiens Sapiens, inesistente in natura e nella realtà, appositamente per usarlo come strumento per condannare il sano e naturale egoismo.

Per comprendere l' assurdità contro natura e contro la vita di una weltanschauung che esalta la sofferenza ed il dolore e condanna la gioia e la felicità,

basta pensare che il corpo di tutti gli esseri viventi è dotato di meccanismi naturali che segnalano come doloroso, e portano dunque ad evitare,
tutto quello che è contro natura, contro la salute del corpo e contro la vita,

e segnalano invece come piacevole, e portano dunque a ricercare, tutto ciò che è secondo natura, che aiuta la salute del corpo e la vita.

Per comprendere l' assurdità contro natura e contro la vita di una weltanschauung che esalta il cosiddetto "amore per il prossimo"

basta pensare che nessun esemplare adulto di nessuna specie ha in natura e nella realtà alcun interesse per gli altri esemplari adulti della specie, semplicemente perchè questo interesse è esclusivo dell' esemplare adulto verso i cuccioli generati, ed ha peraltro uno scopo meramente egoistico:

interessarsi del cucciolo generato, occuparsi di lui ed accudirlo serve semplicemente all' esemplare adulto che lo ha generato ad aumentare le probabilità che quel cucciolo, che possiede il suo corredo genetico, resti in vita
ergo serve ad aumentare le probabilità che il suo corredo genetico resti sulla Terra.

(N.D.R. Il cosiddetto "amore per il prossimo", cioè un presunto ed ipotetico interesse di ogni esemplare della specie Homo Sapiens Sapiens per ogni altro esemplare della specie Homo Sapiens Sapiens, inesistente in natura e nella realtà,

viene inventato prendendo come modello di riferimento proprio quell' unico interesse di un esemplare della specie Homo Sapiens Sapiens per un altro,
cioè l'interesse dell' esemplare adulto per il cucciolo generato,

per poi sostenere che quell' interesse esiste da parte di ogni esemplare adulto della specie per ogni altro esemplare adulto della specie.

Un esemplare adulto della specie che crede all' esistenza del cosiddetto "amore per il prossimo" resterà in condizione infantile, in attesa che qualcuno si occupi di lui animato dal suddetto "amore per il prossimo", e a quel punto sarà facilissimo per ricchi e potenti fargli credere

non solo che essi prima o poi si occuperanno di lui, perchè sono, come tutti gli altri esemplari della specie "animati da ammmore",

ma addirittura che essi hanno accumulato ricchezza e potere non per usarli per se stessi e per soddisfare il proprio sano e naturale egoismo ed propri sani istinti naturali ma "per occuparsi di lui " (sic...).

Per capire questo meccanismo e come esso funziona pensate all'uso delle parole "padre" per il prete e "figliuoli" per i discepoli nel cristianesimo.

Lo scopo consapevolmente e scientificamente ricercato è in effetti quello di mantenere gli esemplari adulti della specie Homo Sapiens Sapiens in condizione infantile,

in attesa di qualcuno che si occupi di loro, in modo da evitare che essi si occupino autonomamente di se stessi, come dovrebbe fare un esemplare adulto sano, forte e libero della specie, per rivendicare i propri diritti,

per rivendicare autonomamente uguaglianza, giustizia e libertà, per combattere autonomamente per raggiungere uguaglianza, giustizia e libertà.

Sarà facilissimo a quel punto, per ogni ricco e potente, proporsi come "portatore di amore per il prossimo" che, "come dice il cristianesimo e come si sa", esiste in tutti gli esemplari della specie, quindi anche in lui, e tenere tutti gli altri, come cuccioli con l'esemplare adulto, come figliuoli con il padre,

in attesa del suo intervento amorevole per realizzare uguaglianza, giustizia e libertà: intervento che, è inutile dirlo, si farà soltanto intravvedere come "specchietto per le allodole" , come ipotesi che prima o poi si verificherà, ma che in realtà non arriverà mai.

VEDI:

1) Fantozzi e il megadirettore galattico
https://www.youtube.com/watch?v=zoAwgB2hDl4

2) Il cardinale: https://www.youtube.com/watch?v=TI-IJ5UiypU )

Il delirio contro natura e contro la vita chiamato "cristianesimo" è talmente folle, assurdo e delirante che esalta ciò che è contro natura, contro la salute del corpo e contro la vita, cioè il dolore e la sofferenza, e condanna invece tutto ciò che è secondo natura, che favorisce la salute del corpo e aiuta e mantiene la vita, cioè la gioia e la felicità.

Il delirio contro natura e contro la vita chiamato "cristianesimo" è talmente folle, assurdo e delirante che esalta ciò che è contro natura, contro la salute del corpo e contro la vita, cioè dilapidare il proprio tempo e le proprie energie per occuparsi degli altri, e condanna invece tutto ciò che è secondo natura, che favorisce la salute del corpo e aiuta e mantiene la vita, cioè occuparsi di se stessi e dei cuccioli generati.

E' proprio questo delirio contro natura e contro la vita, il cristianesimo, l'invenzione che serve a ricchi e potenti per interrompere il processo di evoluzione che porterebbe naturalmente e necessariamente un cucciolo di Homo Sapiens Sapiens, guidato dal suo istinto di sopravvivenza, dal suo sano e naturale egoismo e dai suoi sani istinti naturali, che lo spingono ad occuparsi solo e soltanto della sua sopravvivenza individuale,

a divenire un esemplare adulto della specie Homo Sapiens Sapiens forte, sano e libero, sanamente e naturalmente egoista, in possesso dei suoi sani istinti naturali, dotato di autostima ed autonomia, dotato di una fortissima identità individuale, che sa difendere la sua dignità e la sua libertà, che sa difendere i suoi diritti individuali all' interno della società umana,

perchè quell' esemplare adulto sano, forte e libero è un pericolo gravissimo per una società umana in cui pochissimi hanno tutto il denaro e tutto il potere, e controllano, usano e sfruttano tutti gli altri usando la loro ricchezza ed il loro potere.

Sul delirio contro natura e contro la vita chiamato "cristianesimo" si fonda la "diseducazione cristiana", un meccanismo perfetto con cui si opera fin dalla più tenera età sui cuccioli di Homo Sapiens Sapiens

per impedire il naturale e necessario processo di evoluzione che porta un cucciolo di Homo Sapiens Sapiens guidato dal suo istinto di sopravvivenza, dal suo sano e naturale egoismo e dai suoi sani istinti naturali, che lo spinge ad occuparsi solo e soltanto della sua sopravvivenza individuale,

a divenire naturalmente e necessariamente un esemplare adulto della specie Homo Sapiens Sapiens forte, sano e libero, dotato di un sano e naturale egoismo e di sani istinti naturali, dotato di autostima ed autonomia, dotato di una fortissima identità individuale, che sa difendere la sua dignità e la sua libertà, che sa difendere i suoi diritti individuali all' interno della società umana,

perchè quell' esemplare adulto sano, forte e libero è un pericolo gravissimo per una società umana in cui pochissimi hanno tutto il denaro e tutto il potere, e controllano, usano e sfruttano tutti gli altri usando la loro ricchezza ed il loro potere.

Gli strumenti usati sono i deliri contro natura e contro la vita inventati dal cristianesimo: l'esaltazione della sofferenza e del dolore e la condanna della gioia e della felicità, che vengono usate per condannare e colpevolizzare i sani istinti naturali e l' esaltazione del cosiddetto "amore per il prossimo" che viene usato per condannare e colpevolizzare il sano e naturale egoismo.

Il cucciolo di Homo Sapiens Sapiens nato sano forte e libero, dotato di sano e naturale egoismo, che si occupa solo di se stesso, per garantire la sua felicità e la sua gioia ed evitare ogni sofferenza, se ha la terribile disgrazia di incappare nella "diseducazione cristiana" viene bombardato ossessivamente fin dalla più tenera età con messaggi ripetuti e violenti che descrivono i sani istinti naturali
come un "grave peccato" ed il sano e naturale egoismo come una "terribile colpa".

In tal guisa viene letteralmente stravolto e ribaltato l'ordine naturale delle cose:
tutto ciò che è sano e secondo natura, tutto ciò che è finalizzato alla sopravvivenza, alla salute del corpo ed alla tutela della vita, cioè i sani istinti naturali e il sano e naturale egoismo, viene condannato e stigmatizzato come peccato e colpa;

au contraire tutto ciò che è malato e contro natura, tutto ciò che va contro la sopravvivenza, la salute del corpo e la vita, cioè la condanna dei sani istinti naturali e l' obbligo ad occuparsi degli altri, viene esaltato e lodato come santo e giusto.

In tal guisa viene bloccato, impedito, spazzato via tutto ciò che garantisce il naturale e necessario processo di evoluzione di un cucciolo sano forte e libero della specie Homo Sapiens Sapiens in un esemplare adulto sano e forte e libero:
se si colpevolizzano i sani istinti naturali ed il sano e naturale egoismo si tolgono ad un cucciolo della specie Homo Sapiens Sapiens proprio quelle caratteristiche sane e naturali che lo porteranno a diventare un esemplare adulto sano, forte e libero, sanamente e naturalmente egoista, dotato di autostima ed autonomia, dotato di una fortissima identità individuale, che sa difendere la sua dignità e la sua libertà, che sa difendere i suoi diritti individuali all' interno della società umana,

perchè quell' esemplare adulto sano, forte e libero è un pericolo gravissimo per una società umana in cui pochissimi hanno tutto il denaro e tutto il potere, e controllano, usano e sfruttano tutti gli altri usando la loro ricchezza ed il loro potere.

Quello che resterà, dopo che su un cucciolo di Homo Sapiens Sapiens si sarà abbattuto il delirio contro natura e contro la vita chiamato "cristianesimo" e la terribile e devastante "diseducazione cristiana",

è un essere vivente privato di tutto ciò che è sano e naturale, cioè istinti naturali e sano e naturale egoismo, colpevolizzato ed umiliato, pieno di dubbi ed incertezze, incapace di un' azione autonoma, sempre alla ricerca dell' approvazione degli altri per ogni suo pensiero e per ogni sua azione.

Quello che resterà, dopo che su un cucciolo di Homo Sapiens Sapiens si sarà abbattuto il delirio contro natura e contro la vita chiamato "cristianesimo" e la terribile e devastante "diseducazione cristiana"

è quello che vogliono che resti di lui quei pochissimi che hanno tutto il denaro e tutto il potere, che vogliono controllare, usare e sfruttare tutti gli altri:

un esemplare adulto malato, debole e schiavo, privato del sano e naturale egoismo e dei sani istinti naturali, perciò privo di ogni autostima ed incapace di ogni autonomia, senza alcuna identità individuale, incapace di difendere la sua dignità e la sua libertà, incapace di difendere i suoi diritti individuali all' interno della società umana.

Quello che resterà, dopo che su un cucciolo di Homo Sapiens Sapiens si sarà abbattuto il delirio contro natura e contro la vita chiamato "cristianesimo" e la terribile e devastante "diseducazione cristiana"

è quello che vogliono quei pochissimi che hanno tutto il denaro e tutto il potere,
che vogliono controllare, usare e sfruttare tutti gli altri:

un servo, uno schiavo, una puttana, una mite e docile pecorella, omologata nel gregge, che si muove sempre e comunque insieme a tutte le altre, solo dopo aver ricevuto l'approvazione di tutte le altre, che è facilissimo controllare, sfruttare ed usare: una mite e docile pecorella da portare a tosare , insieme a tutte le altre, per far lana per il padrone.

A quello serve il cristianesimo.

A quello serve la "diseducazione cristiana"

A quello servono gli ometti in tonaca.

Per quel motivo cristianesimo, chiesa cattolica e ometti in tonaca sono sostenuti e finanziati da due millenni dal ricco e dal potente di turno, ed esistono e prosperano da due millenni, sostenuti e finanziati dai pochissimi ricchi e potenti
che vogliono continuare a possedere tutta la ricchezza e tutto il potere,

e che per farlo devono controllare, usare e sfruttare tutti gli altri, dopo averli trasformati, grazie al delirio contro natura e contro la vita chiamato "cristianesimo", grazie alla chiesa cattolica, grazie agli ometti in tonaca, in miti e docili pecorelle, omologate nel gregge,da portare a tosare tutte insieme per far lana.

P.S.

Beninteso i cuccioli degli esemplari della specie Homo Sapiens Saienss ricchi e potenti non ricevono in alcun modo la diseducazione cristiana e continuano pertanto a mantenere del tutto intatti i sani istinti naturali e sano e naturale egoismo:

essi imparano soltanto a fingere di essere amorevoli e cristiani, a fingere di essere interessati a tutti gli altri, per far credere a tutti gli altri che il cosiddetto "amore per il prossimo" inventato dai cristiani esista veramente in tutti gli esemplari della specie Homo Sapiens Sapiens,

in modo che quelli non abbiano dubbi sulla reale esistenza del cosiddetto "amore per il prossimo", e continuino ad essere animati da esso in tutti i loro pensieri e in tutte le loro azioni.

Questa finzione, questa copertura del proprio sano e naturale egoismo e dei propri sani intinti naturali, che conservano del tutto intatti, simulando "amore per il prossimo", gli permette naturalmente di mantenere negli altri la fede che il cosiddetto "amore per il prossimo" esista in tutti:

quel che accadrà, conseguentemente, è che i pochissimi ricchi e potenti
continueranno ad esprimere e manifestare il proprio sano e naturale egoismo
ed i propri sani istinti naturali, senza avere la contrapposizione, sana e naturale, degli altri, i quali "pervasi di ammmore per il prossimo", che credono esistente in tutti,

rinunceranno ai sani istinti naturali e al sano e naturale egoismo, e saranno pertanto privi della sana e naturale autostima e della sana e naturale autonomia, di identità individuale, dignità e libertà;

'nzomma saranno completamente privati della sana e naturale capacità di difendere i loro diritti individuali all' interno della società umana.

Questa mancanza di contrapposizione rende facilissimo ai pochissimi che hanno tutto il denaro e tutto il potere realizzare il loro scopo: mantenere tutta la ricchezza e tutto il potere.

SUSSIDIO PEDAGOGICO NUMERO TRE

"La diseducazione consumista"

ovverossia

"Come ti rovino il pupo infilando nel suo cervello il pensiero unico della societàdelconsumodellaproduzioneedellusura, per trasformare un esemplare della specie Homo Sapiens Sapiens nato sano, forte e libero in un consumatore coatto mentecatto.

Basta dargli la corda, cioè il modello di vita della societàdelconsumodellaproduzioneedellusura, e si impiccano da soli.

Questo pensano di tutti gli altri i pochissimi che possiedono tutta la ricchezza, tutte le banche e tutte le imprese nella societàdelconsumodellaproduzioneedellusura.

Chi possiede tutta la ricchezza, tutte le banche e tutte le imprese nella societàdelconsumodellaproduzioneedellusura ?

Pochissimi esemplari della specie Homo Sapiens Sapiens.

Chi possiede e e gestisce tutti i mass media della societàdelconsumodellaproduzioneedellusura ?

Quegli stessi pochissimi esemplari della specie Homo Sapiens Sapiens che possiedono tutta la ricchezza. tutte le banche e tutte le imprese.

Cosa bombardano nei cervelli di tutti gli altri esemplari della specie Homo Sapiens Sapiens tutti i mass media della societàdelconsumodellaproduzioneedellusura posseduti e gestiti dai pochissimi che possiedono tutta la ricchezza. tutte le banche e tutte le imprese ?

Quello che vogliono i pochissimi che possiedono tutta la ricchezza. tutte le banche e tutte le imprese.

Cosa vogliono i pochissimi che possiedono tutta la ricchezza. tutte le banche e tutte le imprese ?

Aumentare consumi, produzione, fatturato e PIL, perchè aumentando consumi, produzione, fatturato e PIL aumentano i profitti delle loro banche e delle loro imprese.

Cosa bombardano nei cervelli di tutti gli altri esemplari della specie Homo Sapiens Sapiens i mass media della societàdelconsumodellaproduzioneedellusura posseduti e gestiti dai pochissimi che possiedono tutta la ricchezza. tutte le banche e tutte le imprese, per aumentare consumi, produzione, fatturato e PIL, quindi i profitti delle banche e delle imprese tutte possedute dai pochissimi che possiedono tutta la ricchezza nell societàdelconsumodellaproduzioneedellusura ?

In primis bombardano dalla culla alla tomba e da mane a sera con il pensiero unico di quella società:

"Consumare è la felicità.
Chi consuma di più è più felice.
Per consumare serve denaro.
Il denaro è il solo valore".

In secundis bombardano i cervelli dalla culla alla tomba e da mane a sera con il "dogma della socializzazione":

"Chi sta con gli altri è bello, buono e intelligente.
Chi sta da solo è brutto, cattivo e stupido".

Il risultato finale sarà che milioni di esemplari della specie Homo Sapiens Sapiens nei cui cervelli è stato infilato singolarmente e preventivamente il pensiero unico della societàdelconsumodellaproduzioneedellusura:

"Consumare è la felicità.
Chi consuma di più è più felice.
Per consumare serve denaro.
Il denaro è il solo valore"

e successivamente il "dogma della socializzazione":

"Chi sta con gli altri è bello, buono e intelligente.
Chi sta da solo è brutto, cattivo e stupido"

quindi convinti che:

"Chi sta con gli altri è bello, buono e intelligente.
Chi sta da solo è brutto, cattivo e stupido",

se ne staranno tutto l giorno insieme agli altri a ripetersi l' un l' altro il pensiero unico della societàdelconsumodellaproduzioneedellusura:

"Consumare è la felicità.
Chi consuma di più è più felice.
Per consumare serve denaro.
Il denaro è il solo valore",

finchè quel pensiero unico, infilato preventivamente nel cervello di ogni singolo individuo dai mass media,

e ripetuto e confermato ogni giorno da ogni individuo ad ogni altro individuo diverrà per tutti Dogma e Verità Assoluta,

e milioni di esemplari della specie Homo Sapiens Sapiens si trasformeranno in perfetti consumatori coatti mentecatti,

che andranno a produrre e/o vendere oggetti e/o servizi inutili o addirittura dannosi per la salute per guadagnare soldi con cui comprare oggetti e/o serivizi inutili o addirittura dannosi per la salute,

sprecando energie inutilmente.

Un comportamento folle e assurdo per un essere vivente, del tutto contro natura,

visto e considerato che in natura ogni essere vivente si dà da fare per approvvigionarsi solo delle energie sufficienti per sopravvivere e riprodursi, e dopo averle accumulate ne usa il meno possibile, risparmiandole,

perchè per approvvigionarsi nuovamente di energie c'è bisogno di darsi di nuovo da fare, quindi di un nuovo dispendio di energie.

che viene prodotto scientificamente e consapevolmente dai mass media della societàdelconsumodellaroduzionedellusura, che sono tutti in mano ai pochissimi che possiedono tutta la ricchezza, tutte le banche e tutte le imprese nella societàdelconsumodellaroduzionedellusura,

i quali bombardano i cervelli dalla culla alla tomba e da mane a sera per infilarci dentro prima il pensiero unico di quella società:

"Consumare è la felicità.
Chi consuma di più è più felice.
Per consumare serve denaro.
Il denaro è il solo valore"

e poi il dogma della socializzazione:

"Chi sta con gli altri è bello, buono e intelligente.
Chi sta da solo è brutto, cattivo e stupido"

in guisa tale che milioni di esemplari della specie Homo Sapiens Sapiens se ne stiano tutto il giorno tutti insieme a ripetersi l'un l' altro il pensiero unico della societàdelconsumodellaroduzionedellusura:

"Consumare è la felicità.
Chi consuma di più è più felice.
Per consumare serve denaro.
Il denaro è il solo valore"

finchè quel pensiero unico, diffuso dai mass media e ripetuto da tutti, diventa per loro Dogma e Verità Assoluta.

A quel punto milioni di esemplari della specie Homo Sapiens Sapiens saranno posseduti da quel pensiero unico ed avranno un comportamento folle e assurdo per un essere vivente, del tutto contro natura:

andranno a produrre e/o vendere oggetti e/o servizi inutili o addirittura dannosi per la salute per guadagnare soldi con cui comprare oggetti e/o servizi inutili o addirittura dannosi per la salute,

sprecando energie inutilmente, adottando cioè un comportamento del tutto contro natura, che non appartiene a nessun essere vivente,

che au contraire si approvvigiona naturalmente solo delle energie sufficienti per sopravvivere e riprodursi, e poi ne usa il meno possibile, risparmiandole;

un comportamento folle assurdo e contro natura che peggiorerà la salute del loro corpo e la qualità della loro vita,

nonchè le condizioni ambientali del pianeta Terra, in cui naturalmente l'inquinamento ambientale cresce in modo proporzionalmente diretto ai consumi e alla produzione.

ma che, aumentando i loro consumi, quindi la produzione, il fatturato e il PIL,

aumenterà i profitti dei pochissimi che possiedono tutta la ricchezza, tutte le banche e tutte le imprese nella societàdelconsumodellaroduzionedellusura,

che sono gli stessi che possiedono tutti i mass media, con cui bombardano i cervelli dalla culla alla tomba e da mane a sera,

per infilarci dentro il pensiero unico della societàdelconsumodellaroduzionedellusura e il dogma della socializzazione

in guisa tale provocare in loro il suddetto comportamento folle e assurdo per un essere vivente, del tutto contro natura,

cioè andare a produrre e/o vendere oggetti e/o servizi inutili o addirittura dannosi per la salute per guadagnare soldi con cui comprare oggetti e/o serivizi inutili o addirittura dannosi per la salute,

costringendoli così a sprecare energie inutilmente, un comportamento del tutto contro natura, che non appartiene a nessun essere vivente,

che peggiora la salute del loro corpo e la qualità della loor vita, nonchè le condizioni ambientali del pianeta Terra, .

al solo scopo di aumentare consumi, produzione, fatturato e PIL,

perchè aumentando consumi, produzione, fatturato e PIL aumenteranno i profitti dei pochissimi che possiedono tutta la ricchezza, tutte le banche e tutte le imprese nella societàdelconsumodellaroduzionedellusura.

Il cerchio si chiude...

Su milioni di esemplari della specie Homo Sapiens Sapiens trasformati in consumatori coatti mentecatti.

E si chiude pure su di loro la ruota della societàdelconsumodellaroduzionedellusura, gestita dai pochissimi che possiedono tutta la ricchezza, tutte le banche e tutte le imprese,

con dentro i poveracci che, agitandosi freneticamente come cricetini, provvedanno a farla girare, aumentando i profitti di quei pochissimi che possiedono tutta la ricchezza, tutte le banche e tutte le imprese.

ITE MISSA EST...IN CULO !!

AMENNE !!

SUSSIDIO PEDAGOGICO NUMERO QUATTRO

Gli italiani sono mafiosi perchè sono cattolici.

Tutte le mafie, tutte nate non casualmente in Italia, territorio della chiesa cattolica, sono nate avendo come riferimento le tecniche di controlo del territorio e di intimidazione degli individui usate dalla mafia originaria, la chiesa cattolica.

Quando la chiesa cattolica aveva il controllo del territorio, addirittura il potere temporale, e, conseguentemente una diffusione capillare sul territorio,

accadeva sempre e comunque che chi rifutava di far parte della chiesa cattolica venisse preso di mira, prima in modo più lieve, con "scherzi da prete", poi in modo sempre più violento, nel caso in cui le tecniche più lievi non funzionavano,

dalla setta mafiosa cattolica, che è la mafia originaria, e da tutti i picciotti mafiosi cattolici sparsi sul territorio, che gli rendevano la vita inpossibile per "convincerlo" ad omologarsi alla chiesa cattolica.

Quel che accadeva poi è che quando il poveraccio preso di mira era ridotto in condizioni di vita impossibili, veniva contattato dagli stessi picciotti mafiosi cattolici che gli avevano reso la vita impossibile,

i quali gli "suggerivano con ammmmmore" che tutto quel che gli accadeva e che rendeva la sua vita impossibile gli accadeva perchè non credeva nel loro amichetto immaginario "dio", non andava alla messa, non pregava e non faceva parte di Santa Madre Chiesa,

e che pertanto bastava credere nel loro amichetto immaginario "dio", andare alla messa, pregare e far parte di Santa Madre Chiesa affinchè tutto ciò che gli accadeva e che rendeva la sua vita imposibile non gli accadesse più e la sua vita migliorase di colpo.

A' sto punto il poveraccio disperato dava retta ai picciotti mafiosi cattolici, del tutto ignaro, naturalmente, che tutto quello che gli era accaduto prima gli era accaduto perchè loro lo avevano provocato, e cominciava a credere nel loro amichetto imaginario "dio", ad andare alla messa, a pregare e a fare parte di Santa Madre Chiesa;

inutile dire che a 'sto punto tutto quello che gli accadeva prima e che rendeva la sua vita impossibile non gli accadeva più, semplicemente perchè i picciotti mafiosi cattolici smettevano di operare nascostamente e subdolamente per farglielo accadere,

ma è altrettanto inutile dire che, come consapevolmente e scientificamente programmato dai picciotti mafiosi cattolici, a 'sto punto il poraccio cominciava a pensare veramente che quello che aveva cambiato la sua vita in meglio era il fatto che avesse cominciato e cominciava a credere all' amichetto immaginario dei picciotti mafiosi, cioè "dio", ad andare alla messa, a pregare e a fare parte di Santa Madre Chiesa.

Naturalmente da quando la chiesa cattolica non ha più il potere temporale, il controllo del territorio e una diffusione capillare sul territorio tutte 'ste cose non può farle più,

ma le stesse identiche tecniche continuano ad usarle le varie mafie esistenti in Italia, tutte non casualmente nate in Italia, che hanno preso come modello di riferimento le tecniche di controllo del territorio e di intimidazione degli individui usate dalla mafia originaria, la chiesa cattolica.

Quel che accade dunque, soprattutto nelle zone d'Italia in cui la mafia, la camorra, la ndrangheta, la sacra corona unita e tutte 'ste "belle" associazioni a delinquere di criminali sono diffuse, ma anche nelle altre zone del Belpaese, in cui esiste sempre e comunque una qualche sorta di mafia e mafiuccia,

è che tutte queste mafie e mafiucce e tutti i picciotti appartenenti ad ogni singola mafia e mafiuccia ripropongono paro paro le tecniche di controllo del territorio e di intimidazione degli individui usate dalla mafia originaria, cioè la chiesa cattolica, naturalmente sempre in associazione a delinquere con quel che resta della mafia originaria, cioè la chiesa cattolica, e con i suoi picciotti:

chi non si omologa alla mafia ed alla mafiuccia della zona viene prima preso di mira, in modo più lieve all'inizio, poi in modo sempre più violento, nel caso in cui le tecniche più lievi non funzionano,

da tutti i picciotti mafiosi sparsi sul territorio, che gli rendono la vita impossibile per "convincerlo" ad omologarsi alla mafia e alla mafiuccia della zona.

e poi avvicinato dagli stessi picciotti mafiosi che lo avevano preso di mira,, allorchè il poveraccio preso di mira è ridotto in condizioni di vita impossibili,

i quali gli "suggeriscono con ammmmmore" di entrare a far parte della loro mafia e mafiuccia, garantendogli che in tal guisa tutto quel che precedentemente gli era accaduto e che aveva reso la sua vita impossibile, finirà immediatamente.

Che deve fare un uomo libero che vuole restare libero, senza far parte di alcuna "comunità" che è sempre e comunque una comunità mafiosa,

perchè è convinto che la legalità, cioè la legge uguale per tutti applicata su tutti in modo uguale, quotidianamnete, rigorosamente e serveramente sia lo strumento migliore per fondare la convivenza civile necesaria all' esistenza della società umana ?

Deve essere consapevole di tutto quello che ho scritto qui sopra, quindi dare per scontato e prevedere che qualora voglia esercitare pienamente il suo diritto naturale e legittimo di restare un uomo libero in territorio italiano

nella sua vita si verificheranno necessariamente ed inevitabilmente tutti quegli eventi negativi, consapevolmente e scientificamente provocati dalla mafia della sua zona e dai picciotti mafiosi che a quella mafia appartengono,

e che quegli eventi negativi aumenteranno di numero ed intensità via che lui continuerà, nonostante tutto, a voler esercitare pienamente il suo diritto naturale e legittimo di restare un uomo libero in territorio italiano

ERGO

una volta garantitasi la possibilità economica di avere una vita libera,

dovrà esasperare volutamente, consapevolmente e scientificamente i picciotti mafiosi, in guisa tale da fargli perdere la testa e fargli mettere in atto le loro intimidazioni non in più in modo nascosto e subdolo, ma in un modo violento ed esplicito, che egli potrà tranquilalmente evidenziare a segnalare alle autorità competenti.

'Nzomma...

Consapevolezza della realtà, come sempre, e nervi saldi.

SUSSIDIO PEDAGOGICO NUMERO CINQUE

Ci sono individui che sono a tal punto ossessionati dall' esigenza di diffondere le loro opinioni,

che non hanno alcun problema ad inventarsi i fatti necessari a raggiungere il loro scopo

e continuano ad usare la loro tecnica anche dopo che tutti quanti l'hanno capita.

A questo punto sorge spontanea una domanda: "Perchè lo fanno ?"

Ci sono due possibili risposte, apparentemente opposte, ma che poi alla fine, come vedremo, si equivalgono.

La prima possibile risposta è che essi usano la tecnica di inventare fatti per diffondere le loro opinioni perchè le opinioni che vogliono diffondere sono in realtà delle vere e propre "fedi" a cui essi non sono in alcun modo disposti a rinunciuare,

e che dunque quella tecnica venga da essi usata per ingannare se stessi, cioè per mantenere la loro fede,

quindi essi non sono interessati a verificare se la loro tecnica sortisce un qualche effetto sugli altri o no, cioè se gli altri sono effettivamente convinti, e di fatto non verificano in alcun modo se la loro tecnica sortisce un qualche effetto sugli altri o no, cioè se gli altri sono effettivamente convinti,

perchè la funzione della loro tecnica e lo scopo per cui la usano è continuare a mantenere la loro opinione - fede, che è una tana in cui si nascondono in guisa per non vedere la realtà.

La seconda possibile risposta è che essi usano la tecnica di inventare fatti per diffondere le loro opinioni perchè sono convinti che prima o poi quella tecnica sortirà un qualche effetto ed essi riusciranno a convincere gli altri,

quindi ogni volta che verificano che la loro tecnica non sortisce qualche effetto,

si autoconvincono che prima o poi quella tecnica funzinerà e continuano ad usarla,

perchè non hanno alcuna possibilità di rendersi conto, accecati come sono dalla loro fede nella loro tecnica, che essa non potrà mai e poi mai sortire qualche effetto perchè tutti l' hanno capita, cioè hanno capito che essi, per diffondere le loro opinioni, inventano i fatti necessari a farlo.

Ma a guardar bene, come ho detto all'inizio, le due possibilità si equivalgono,

perchè sia chi usa la tecnica di inventare fatti per diffondere le sue opinioni per ingannare se stesso, perchè le opinioni che vuole diffondere sono in realtà delle vere e propre "fedi" e la sua opinione - fede è una tana in cui si nasconde per non vedere la realtà, a cui gli non è disposto in alcun modo a rinunciare,

sia chi usa la tecnica di inventare fatti per diffondere le sue opinioni perchè è convinto che prima o poi quella tecnica sortirà un qualche effetto, e quindi che egli prima o poi riuscirà a convincere gli altri,

è sempre e comunque un poveraccio che ha bisogno di mantenere le sua opinione - fede e non è in alcun modo disposto a rinunciarci perchè essa è una tana in cui si nasconde per non vedere la realtà.

E questo naturalmente è il suo punto debole.

Che fare dunque ?

Da una parte c'è la realtà.

Dall' altra ci sono le parole
degli esemplari della specie Homo Sapiens Sapiens.

Ogni volta che ascoltate le parole
degli esemplari della specie Homo Sapiens Sapiens,
fatelo avendo ben presnete
la consapevolezza della realtà,
a cui si giunge
usando il cervello in modo appropriato:
coi cinque sensi
raccogliete i dati sensoriali dalla realtà
e col cervello
elaborate i dati sensoriali così raccolti
allo scopo di costruire
un' immagine mentale della realtà
che sia più simile possibile alla realtà effettiva,
da usare
in primis per agire nella realtà
in modo autonomo, intelligente, utile e conveniente,
in secundis
per rapportarvi alle parole
degli esemplari della specie Homo Sapiens Sapiens,
verificando,
alla luce della consapevolezza della realtà
a cui siete giunti in tal guisa
se esse hanno o non hanno una corrispondenza
con la realtà effettiva.

SUSSIDIO PEDAGOGICO NUMERO SEI

I falsi profeti sono quelli che approfittano della paura e dell' angoscia generate negli esemplari della specie Homo Sapiens Sapiens dalla consapevolezza della realtà per diffondere le loro illusioni, i loro deliri, le loro mistificazioni,

che naturalmente possono attecchire e di fatto attecchiscono solo e soltanto nei cervelli di chi ne ha bisogno per cancellare la consapevolezza della realtà, che lo angoscia.

E i falsi profeti più diffusi sono queli che da sempre diffondono tra gfli esemplari della specie Homo Sapiens Sapiens le illusioni, i deliri e le mistificazioni più diffuse, quelle della triade delle minchiate cristiane:

dio, cioè un amichetto immaginario onnipotente, onnisciente ed onnitutto che opportunamnete sollecitato con rituali e preghiere aiuta e provvede, per cancellare la consapevolezza della realtà naturale della precarietà dell' esistenza, che genera angoscia;

la vita eterna per cancellare la consapevolezza della realtà naturale della vita e della morte, che genera angoscia;

l' amore per il prossimo, un presunto ed ipotetico interesse di ogni esemplare della specie Homo Sapiens Sapiens per ogni ogni esemplare della specie Homo Sapiens Sapiens per cancellare la consapevolezza della realtà naturale dell' assouta estraneità ed indifferenza degli altri, che angoscia.

SUSSIDIO PEDAGOGICO NUMERO SETTE

"Consapevolezza della realtà e nervi saldi" ovverossia "Come evitare che nel vostro cervello attecchiscano le illusioni, i deliri e le mistificazioni di tutti i cialtroni, gli imbroglioni e i truffatori della Terra".

Tutte le illusioni, tutti i deliri e tutte le mistificazioni spacciate da tutti i cialtroni, gli imbroglioni e i truffatori della Terra possono attecchire e di fatto attecchiscono solo e soltanto nei cervelli di chi ha bisogno di quelle illusioni, di quei deliri e di quelle mistificazioni per cancellare la consapevolezza della realtà, che lo angoscia.

Per comprendere il meccanismo psicologico usato da tutti i cialtroni, da tutti gli imbroglioni e da tutti i truffatori della Terra per far attecchire nei cervelli tutte le illusioni, tutti i deliri e tutte le mistificazioni della Terra

basta portare come esempio le illusioni, i deliri e le mistificazioni più diffuse sulla Terra, quelle della triade delle minchiate cristiane:

dio, cioè un amichetto immaginario onnipotente, onnisciente ed onnitutto che opportunamnete sollecitato con rituali e preghiere aiuta e provvede, per cancellare la consapevolezza della realtà naturale della precarietà dell' esistenza, che genera angoscia;

la vita eterna per cancellare la consapevolezza della realtà naturale della vita e della morte, che genera angoscia;

l' amore per il prossimo, un presunto ed ipotetico interesse di ogni esemplare della specie Homo Sapiens Sapiens per ogni ogni esemplare della specie Homo Sapiens Sapiens per cancellare la consapevolezza della realtà naturale dell' assoluta estraneità ed indifferenza degli altri, che angoscia.

'Nzomma il meccanismo psicologico usato da tutti i cialtroni, da tutti gli imbroglioni e da tutti i truffatori della Terra per far attecchire nei cervelli tutte le illusioni, tutti i deliri e tutte le mistificazioni della Terra è sempre lo stesso:

il cialtrone, l'imbroglione, il truffatore rileva in un esemplare della specie Homo Sapiens Sapiens l' angoscia generata dalla consapevolezza della realtà

ed il conseguente bisogno di un' illusione, di un delirio e di una mistificazione per cancellare la consapevolezza della realtà che lo angoscia,

ed a quel punto non deve far altro che spacciargli la sua illusione, il suo delirio, la sua mistificazione,

con la certezza assoluta che esse attecchiranno sul cervello si quell' esemplare della specie Homo Sapiens Sapiens,

perchè in lui c'è l'esigenza di fare attecchire quella illusione, quel delirio e quella mistificazione, per cancellare la consapevolezza della realtà che lo angoscia.

Una volta scoperto e descritto dettagliatamente ed esaustivamente il meccanismo psicologico usato da tutti i cialtroni, da tutti gli imbroglioni e da tutti i truffatori della Terra per far attecchire nei cervelli tutte le illusioni, tutti i deliri e tutte le mistificazioni della Terra,

è facilissimo comprendere come fare per evitare che illusioni, deliri e mistificazioni attecchiscano nei vostri cervelli:

basta giungere alla consapevolezza della realtà, tenere ferma e stabile nel cervello quella consapevolezza della realtà e vivere serenamente con quella consapevolezza della realtà,

e si potrà evitare facilmente che tutte le illusioni, tutti i deliri e tutte le mistificazioni di tutti i cialtroni, gli imbroglioni e i truffatori della Terra attecchiscano nei vostri cervelli.

Come fare per giungere alla consapevolezza della realtà ?

Semplicissimo.

Basta usare il cervello, strumento peculiare di sopravvivenza della specie Homo Sapiens Sapiens in modo appropriato:

in primis usate i cinque sensi per raccogliere i dati sensoriali dalla realtà;

in secundis usate il cervello per elaborare i dati sensoriali così raccolti allo scopo di costruire un' immagine mentale della realtà che sia più simile possibile alla realtà effettiva, da usare
per agire nella realtà in modo autonomo, intelligente, utile e conveniente.

Il primo passo, dunque, è giungere alla consapevolezza della realtà, ma una volta giunti alla consapevolezza della realtà servono poi i nervi saldi

per mantenere ferma e stabile quella consapevolezza della realtà, vivere con essa serenamente e consapevolmente, ed usarla per agire nella realtà in modo autonomo, intelligente, utile e conveniente.

Per verificare se avete nervi saldi, e, conseguentemente, la capacità di mantenere ferma e stabile la consapevolezza della realtà, di vivere con essa serenamente e consapevolmente, e di usarla per agire nella realtà in modo autonomo, intelligente, utile e conveniente,

evitando che nel vostro cervello attecchiscano le illusioni, i deliri e le mistificazioni di tutti i cialtroni, gli imbroglioni e i truffatori della Terra,

basta valutare la vostra capacità di mantenere ferma e stabile nel vostro cervello la consapevolezza della realtà della condizione esistenziale umana,

cioè la consapevolezza della realtà naturale della vita e della morte, la consapevolezza della realtà naturale della precarietà dell' esistenza. e la consapevolezza della realtà naturale dell' assoluta estraneità ed indifferenza degli altri,

e di vivere con quelle consapevolezze serenamente e consapevolmente,

evitando che nel vostro cervello attecchisca la triade delle ainchiate cristiane:

dio, cioè un amichetto immaginario onnipotente, onnisciente ed onnitutto che opportunamnete sollecitato con rituali e preghiere aiuta e provvede, per cancellare la consapevolezza della realtà naturale della precarietà dell' esistenza, che genera angoscia;

la vita eterna per cancellare la consapevolezza della realtà naturale della vita e della morte, che genera angoscia;

l' amore per il prossimo, un presunto ed ipotetico interesse di ogni esemplare della specie Homo Sapiens Sapiens per ogni ogni esemplare della specie Homo Sapiens Sapiens per cancellare la consapevolezza della realtà naturale dell' assoluta estraneità ed indifferenza degli altri, che angoscia.

P.S. Tutti gli imbroglioni, tutti i truffatori e tutti i cialtroni della Terra per far attecchire nei cervelli tutte le illusioni, tutti i deliri e tutte le mistificazioni della Terra

non si limitano a sfruttare le angosce generate dalla condizione esistenziale umana,

cioè la consapevolezza della realtà naturale della vita e della morte, della realtà naturale della precarietà dell' esistenza e della realtà naturale dell' assoluta estraneità ed indifferenza degli altri,

ma, consapevoli che paura ed angoscia sono la conditio sine qua non affinchè le loro illusioni, i loro deliri e le loro mistificazioni attecchiscano nei cervelli,

creano volontariamente e scientificamente paura ed angoscia nei cervelli degli altri esemplari della specie Homo Sapiens Sapiens,

consapevoli che in tal guisa avranno degli esemplari della specie Homo Sapiens Sapiens angosciati ed impauriti che hanno bisogno di qualcuno che gli spacci quelle illusioni, quei deliri e quelle mistificazioni necessarie a cancellare quella paura e quell' angoscia,

nei quali sarà facilissimo far attecchire le loro illusioni, i loro deliri e le loro mistificazioni.








permalink | inviato da _Giamba_ il 3/10/2020 alle 8:18 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia     luglio       
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

diario
Terapia intensiva di disintossicazione musicale
MoVimento Cinque Stelle
Coglioni e coglionatori
Specchietti per le allodole
I misteri della poltica
Le donne e l'amore
Buone notizie
Una risata vi seppellirà
I teoremi dello zio Giamba
Ma quanto so' buoni 'sti ebrei !
L'arte che mi piace
Il cinema che mi piace
Signoraggio bancario
Altra informazione
Il lento ma inesorabile degrado dei sinistri
Ogni comunità è sempre e comunque una mafia
I contributi di Giovan Maria Catalan Belmonte
Mi beo degli zotici
Angoscia. illusione, mistificazione, controllo
Il paese della libertà ? Maddechè ?
Friedrich Wilhelm Nietzsche
Max Stirner
Detti e citazioni latine
Comunicando con gli altri bloggers
Zia Democra
I Taliani
Cultura identitaria
AUT AUT O la vita come valore o il denaro come valore
Il cristianesimo è un delirio contro natura
L'unica realtà che esiste è l'individuo
Pier Paolo Pasolini
I coatti mentecatti della società dei consumi
L’ insostenibile leggerezza dell’ essere
Il gioco E’ le sue regole
Il pericoloso delirio della Fede nell’ Umanità;
Uscire fuori dalla logica economica
Chi crede avvelena anche te ! Digli di smettere !
Il virus Rousseau
Nativi americani
Buffoni di corte
Ezra Pound
Mio figlio è un uomo di successo ! Mi dispiace signora...
Arguti cialtroni
La televisiun la t'endormenta come un cujun
La società umana o è patriarcale o non è
Totò
Vaticano S.P.A.
Pantelleria
Ma l'Italia è in grado di dare nutrimento a tutti 'sti immigrati ?
Habere non haberi
Teste di prete
Apologia dello stronzo
Luigi Pirandello
Julius Evola
Sub specie aeternitatis
Mass media e manipolazione

VAI A VEDERE

Giamba Facebook
Giamba Twitter
Wikileaks
Altra Informazione
Manifesto antimodernità
Lettera del capo indiano Seattle al presidente USA


 

 

  Tutti i miei posts su:

www.facebook.com/giamba.pellei  

Tutti i miei tweets su:

https://twitter.com/GiambaLibero

Tutte le mie foto su:

https://www.instagram.com/giambapellei/

 

Genus fictus

natura et historia

e/o animale terreno

consapevole

e/o io sono

una forza del passato

solo nella tradizione

è il mio amore

sono tre modi diversi

di dire la stessa cosa.

L'unica realtà che esiste

è l'individuo.

  La cosiddetta "comunità" 

   è un'invenzione

di ricchi e potenti, 

  ed è sempre e comunque

una mafia,

  creata

per annichilire gli individui, 

 omologarli in un gregge

  e portarli tutti insieme

a tosare

per far lana per il padrone.

 
 
 
 

 

CERCA